lunedì 22 agosto 2016

Rotherham United - Brentford 1-0: una prestazione eccelsa non basta per evitare la sconfitta



Ci sono partite in cui la porta avversaria sembra stregata.
L'incontro di Sabato, contro i Millers, è stata decisamente una di quelle, per le Bees.
I nostri hanno attaccato per 90', rischiando di segnare in una miriade di occasioni, senza mai riuscirci.
Di contro, il goal che ha deciso l'incontro è arrivato al termine di un'azione in cui la complicità della nostra difesa si è fatta sentire. 
Un vero peccato, specie alla luce delle belle trame di gioco messe in mostra. Il centrocampo sembra aver trovato un equilibrio invidiabile, con Yennaris a fare da metronomo nella mediana biancorossa.
Da non sottovalutare anche l'ottimo utilizzo delle fasce, con un Colin apparso in grande spolvero e capace di snocciolare ottimi cross.
Rimane, dunque, l'amarezza per la sconfitta, ma, di pari passo, vi è grande soddisfazione per i progressi che il gruppo sta mostrando, partita dopo partita.

UP THE BEES!







Il manager Dean Smith, ai microfoni del Bees Player, ha manifestato tutta la sua amarezza per una gara giocata in maniera ottimale, ma che ha fruttato 0 punti.
"Penso che la squadra abbia avuto il completo controllo della gara" - ha esordito.
"Li abbiamo messi in difficoltà più volte, senza mai riuscire a sfruttare del tutto le opportunità capitateci.
Siamo ancora qui a chiederci come abbiamo fatto a non vincerla. La squadra migliore ha perso, ma è un qualcosa che nel calcio accade; non posso che applaudire alla performance dei ragazzi".

http://www.bbc.com/sport/football/37067355
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/dean-smith-reflects-on-brentfords-1-0-defeat-to-rotherham-united-3261438.aspx

mercoledì 17 agosto 2016

Brentford - Nottingham Forest 1-0: vittoria importante, contro un avversario importante



Seconda vittoria consecutiva, contro un avversario sempre imprevedibile e crisi - ammesso che ci sia mai stata - definitivamente scacciata.
Ad aggiungere sapore alla bella vittoria di ieri sera, ci sono, inoltre, ingredienti non da poco, quali il secondo clean sheet consecutivo, segno di una solidità difensiva che va ritrovandosi, e un gioco bello e razionale, perfetto in una categoria quale la Championship.
Se, poi, ci aggiungiamo che la vittoria di ieri, essendo la quarta consecutiva tra le mura amiche, permette di eguagliare il record stabilito nel 1951, possiamo affermare che il quadro venga completato a meraviglia.
Mattatore della serata è stato Scott Hogan, calciatore dall'ottima vena realizzativa - sette goal nelle quattro partite finali della scorsa stagione - che, finalmente, sembra essersi nuovamente sbloccato.
I suoi goal saranno determinanti nel prosieguo della stagione, c'è da giurarci.
Sabato si va a Rotherham, ad affrontare una squadra che non ha cominciato la stagione nel migliore dei modi, ma che, nel proprio stadio, risulta sempre rognosa. L'ultima volta, al New York Stadium, i Millers ci hanno battuto 2-1. Era il 27/02 e le Bees avevano cominciato una preoccupante fase calante.
Siamo sicuri che, fra tre giorni, sarà tutta un'altra storia!

UP THE BEES!





Al termine del match, un soddisfatto Dean Smith ha espresso ai microfoni del Bees Player le proprie riflessioni.



"Ogni vittoria ottenuta è importante", ha esordito.
"Penso che abbiamo cominciato nel modo migliore entrambe le frazioni di gioco, dominando la scena per i primi 15', ma andando un po' in difficoltà dopo, a causa degli ottimi giocatori che il Forest può vantare.
In alcuni frangenti siamo andati in confusione e loro hanno creato dei pericoli.
Abbiamo giocato un po' superficialmente, ma abbiamo saputo riprenderci al meglio.
Negli ultimi minuti abbiamo rischiato grosso, ma, fortunatamente, Bentley è stato providenziale".

http://www.bbc.com/sport/football/37017834
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/dean-smith-on-brentfords-win-over-nottingham-forest-3253735.aspx


domenica 14 agosto 2016

Brentford - Ipswich Town 2-0: vittoria e prestazione convincenti



Se era una reazione ciò che il manager Dean Smith aveva chiesto ai suoi, dopo le brutte prestazioni contro Peterborough ed Exeter City, possiamo affermare, senza ombra di dubbi, che potrà  ritenersi soddisfatto.
Infatti, a parte i tre punti ottenuti contro un avversario di primissimo livello - una delle candidate alla promozione in Premier, per intenderci - le Bees hanno messo in campo una prestazione di carattere, mostrando giocate di ottima fattura e rischiando, nel finale, di rendere il risultato ancora più rotondo e squillante. 
Elemento da non sottovalutare è anche l'ottima prestazione della difesa, finalmente, imbattuta ed in grado di gestire le poche manovre che i Tractor Boys sono stati in grado di costruire.
Si è visto un bel Brentford, insomma; una squadra sbarazzina e capace di divertire e divertirsi, oltre che di difendere con ordine la propria porta.
Uomo del match è stato, senza ombra di dubbio, John Egan. Il difensore irlandese, oltre ad aver disputato un'ottima gara in retroguardia, ha anche messo a segno le due marcature che hanno deciso la gara. Pensiero personale, ci sono tutti i presupposti per pensare che il ragazzo di Cork stia per diventare un giocatore chiave, per la nostra squadra.
Dopodomani sera, si scenderà di nuovo in campo. A Griffin Park, è atteso il Forest, squadra che ha iniziato il campionato in maniera, piuttosto, indecifrabile. L'obiettivo, naturalmente, è confermare quanto di buono visto ieri sera.
Se giochiamo come sappiamo, nulla ci è precluso.

C'MON BEES!




Al termine della gara, il manager Dean Smith si è detto soddisfatto della vittoria, ma ha sottolineato la assoluta necessità di continuare a lavorare, al fine di raggiungere la condizione ottimale.




"Penso che, nei primi 25', ci siamo rilassati troppo, non gestendo al meglio la palla", ha esordito ai microfoni del Bees Player. "Tuttavia, abbiamo concluso al meglio il primo tempo, con Lewis MacLeod che ha fallito una grande occasione", ha continuato.
"Il primo goal ci ha dato molta convinzione. Siamo riusciti a mostrare qualche giocata davvero interessante, ma c'è tanto da fare e da lavorare. 
Il goal ha trasmesso fiducia ai ragazzi e, nello spogliatoio, ho detto loro che costituiscono una buona squadra di Championship e che, qualche volta, devono solo credere maggiormente in sé stessi".

Ai microfoni del Dons Player ha parlato anche Lewis MacLeod. Il centrocampista scozzese, arrivato nel Gennaio 2015, dai Rangers, si è detto felice del suo esordio a Griffin Park, dopo il personale periodo nero, durato 18 mesi: "Sono felice di questo debutto.




Penso che la squadra abbia giocato benissimo. Abbiamo battagliato su tutto il campo e vinto ogni contrasto.
Abbiamo lavorato su una serie di situazioni frequenti.
So che si tratta, solamente, della seconda partita, ma è stato bello assistere a questa tipologia di lavoro. Sono cose a cui abbiamo lavorato nelle varie sessioni d'allenamento ed è bello che siano riuscite in partita.
Dopo il primo goal, abbiamo acquisito molta fiducia e siamo riusciti a far girare meglio il pallone".
Il ragazzo ha, poi, parlato dei 18 mesi in cui è rimasto fermo a causa del tremendo infortunio che lo ha tenuto lontano dal rettangolo di gioco. "E' stato un periodo lunghissimo, ma, ora, voglio dare il massimo. La gara di oggi costituisce, probabilmente, il minutaggio maggiore che ho messo tra le gambe da parecchio tempo.
Mi sono sentito molto meglio, oggi. 
L'ovazione ricevuta a fine gara ha costituito una grande emozione".

http://www.bbc.com/sport/football/36994036
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/dean-smith-on-brentfords-win-over-ipswich-town-3246352.aspx
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/lewis-macleod-on-brentfords-2-0-win-over-ipswich-town-3246605.aspx

mercoledì 10 agosto 2016

Exeter City - Brentford 1-0: fuori al primo turno di League Cup, al termine di una gara davvero negativa


Un Brentford troppo brutto per essere vero esce al primo turno di League Cup sul campo dell'Exeter City, al termine di una gara decisa solo ai tempi supplementari, da un goal di Harley.
I 90' sono stati davvero brutti e tirati, vedendo, da un lato, un club, l'Exeter, abilissimo nel difendersi e ripartire, e, dall'altro, un Brentford apatico, quasi abulico, incapace, comunque, di creare il benché minimo pericolo alla porta dei Grecians.
Nota simpatica della gara è stato l'esordio, tra le fila degli avversari, di Ethan Ampadu, 15 anni, 10 mesi e 26 giorni, nuovo detentore del titolo di esordiente più giovane, nella storia del calcio inglese e gallese. Figlio d'arte (il papà, Kwame, ha militato tra le fila del WBA e dello Swansea), il ragazzo ha giocato gli interi 120', rimendiando una figura decisamente positiva.
Quanto alle nostre Bees, questa seconda sconfitta, su due partite ufficiali disputate, solleva qualche interrogativo. Come detto dopo la gara persa ad Huddersfield, è decisamente presto per trarre delle conclusioni; tuttavia, la sensazione che questa ennesima rivoluzione all'interno dell'organico (cinque partenze e cinque arrivi) non gioverà ai risultati, almeno in questa fase iniziale della stagione. Se consideriamo, poi, che tra i partenti, non adeguatamente sostituiti, sono stati elementi fondamentali quali Gogia, Button, O'Connell, Bidwell, risulta chiaro come le preoccupazioni potrebbero essere tutt'altro che infondate.

C'MON BEES!







Al termine della gara, un tutt'altro che soddisfatto Dean Smith ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Dispiace essere fuori dalla Coppa, in quanto penso che la squadra abbia avuto il controllo della gara.
Sfortunatamente, a decidere la gara è stato un singolo goal e non lo abbiamo segnato noi.
Nonostante il predominio, non siamo mai riusciti ad impegnare il loro portiere, ma, allo stesso tempo, anche Bonham non ha dovuto compiere un solo intervento importante.
La battaglia si è combattuta a centrocampo, senza che si sia riusciti a creare i giusti spazi.
Questo è un qualcosa che dobbiamo imparare a fare bene, in particolar modo negli ultimi trenta metri".
Anche il Capitano, Harlee Dean, ha detto la sua, al termine della sfortunata gara al St. James Park.
"Non siamo stati abbastanza bravi", ha esordito. "Non siamo stati in grado di creare opportunità e di impegnare il loro portiere.
In difesa siamo stati solidi. Tuttavia, non aver creato occasioni da goal contro una squadra di League Two, rende la nostra prestazione, decisamente, insufficiente.
Noi militiamo in Championship e loro in League Two e c'è un motivo per tutto ciò.
Avremmo dovuto vincere agevolmente e ne siamo consapevoli. Ci scusiamo con chiunque abbia viaggiato al nostro seguito. Ciò che è accaduto questa sera non è accettabile".

http://www.bbc.com/sport/football/36949680
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/dean-smith-on-brentfords-efl-cup-defeat-to-exeter-city-3237662.aspx
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/harlee-dean-on-brentfords-efl-cup-defeat-to-exeter-city-3237741.aspx

domenica 7 agosto 2016

Huddersfield Town - Brentford 2-1: due errori difensivi costano la prima sconfitta stagionale



Campionato nuovo, errori vecchi.
Al John Smith's Stadium, infatti, le Bees sono state sconfitte da un avversario non certo irresistibile, a causa di errori difensivi "da penna blu".
Sul primo goal, infatti, Kachunga salta, praticamente, solo, con Clarke immobile in marcatura; in occasione del secondo vantaggio dei Terriers, poi, Palmer ha saltato come birilli i nostri centrali di difesa, buttandola, poi, dentro a seguito di una goffa respinta di Bentley.
E' solo la prima partita e, naturalmente, non è il caso di drammatizzare, specie considerando come la squadra sia ancora un cantiere aperto e che, di qui al 31/08, di sicuro qualche altro rinforzo arriverà.
Tuttavia, va sottolineato come, in ogni caso, servirà un atteggiamento ben diverso da quello remissivo di ieri pomeriggio.
La Championship è un campionato tostissimo e, quest'anno più che mai, sarà difficilissimo.

C'MON BEES! 




Al termine della gara, un dispiaciuto Dean Smith ha imputato ad errori individuali la sconfitta patita dai ragazzi.
Queste le sue parole ai microfoni del Bees Player: "Ci dispiace aver perso la partita.
Non penso che i ragazzi abbiano fatto abbastanza per vincere la partita.
Sono sembrati più brillanti di noi, fino alle sostituzioni. E' mancata qualità ed abbiamo perso in maniera superficiale.
Penso, anche, che siano stati un po' fortunati, in occasione del secondo goal. Bentley aveva effettuato un buon salvataggio, ma il pallone gli è rimbalzato addosso.
L'errore è stato commesso in precedenza, quando Sawyers ha regalato il pallone ai nostri avversari.
In ogni caso, al momento, siamo un cantiere apero e sono sicuro che miglioreremo".

http://www.bbc.com/sport/football/36929750
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/2016-17/dean-smith-on-brentfords-defeat-to-huddersfield-town-3230311.aspx

lunedì 4 luglio 2016

C'è chi va e chi viene

La notizia è stata un fulmine a ciel sereno..nessuno si sarebbe mai aspettato che la nostra bandiera, Jake Bidwell cedesse cosi facilmente alle lusinghe di un club come il QPR. Un club a noi nemico (calcisticamente parlando), ma sopratutto un club che non ha ambizioni sicuramente maggiori delle nostre.
Stà di fatto che ormai Bidwell è il passato. A Brentford solo chi crede nel Brentford.
Di pochi giorni fa le notizie di tre nuovi acquisti:

Il 22enne portiere Daniel Bentley, in arrivo Southend United. Il giocatore è in scadenza, ma a causa della sua età la società Southend ha diritto ad un risarcimento (premio valorizzazione), premio che le due società stanno negoziando.


Secondo acquisto John Egan, difensore Irlandese in arrivo dal Gillingham. Anche nel suo caso la società ha diritto ad un risarcimento.


Romaine Sawyers è il terzo acquisto. Anche lui a parametro zero. 24enne centrocampista lo scorso anno ha ben fatto in League one col Walsall quindi Smith lo conosce molto bene.


Insomma....giovani, praticamente gratis e con molta voglia di farsi conoscere, i profili Bees!

mercoledì 22 giugno 2016

Calendario Stagione 2016/2017

Stamattina alle 9 (10 in Italia) è stato sorteggiato il calendario della nuova stagione 2016/2017.
Si inizierà dove di era finito...ad Huddersfield il 6 agosto.
Subito una pausa in quanto lunedì 98 si giocherà il primo turno di EFL Cup contro l'Exeter

06/08/2016 15:00 Huddersfield Town v Brentford
13/08/2016 15:00 Brentford v Ipswich Town
16/08/2016 19:45 Brentford v Nottingham Forest
20/08/2016 15:00 Rotherham United v Brentford
27/08/2016 15:00 Brentford v Sheffield Wednesday
10/09/2016 15:00 Brighton & Hove Albion v Brentford
13/09/2016 19:45 Aston Villa v Brentford
17/09/2016 15:00 Brentford v Preston North End
24/09/2016 15:00 Wolverhampton Wanderers v Brentford
27/09/2016 19:45 Brentford v Reading
01/10/2016 15:00 Brentford v Wigan Athletic
15/10/2016 15:00 Newcastle United v Brentford
18/10/2016 19:45 Derby County v Brentford
22/10/2016 15:00 Brentford v Barnsley
29/10/2016 15:00 Queens Park Rangers v Brentford
05/11/2016 15:00 Brentford v Fulham
19/11/2016 15:00 Blackburn Rovers v Brentford
26/11/2016 15:00 Brentford v Birmingham City
03/12/2016 15:00 Norwich City v Brentford
10/12/2016 15:00 Brentford v Burton Albion
13/12/2016 19:45 Bristol City v Brentford
17/12/2016 15:00 Leeds United v Brentford
26/12/2016 15:00 Brentford v Cardiff City
31/12/2016 15:00 Brentford v Norwich City
02/01/2017 15:00 Birmingham City v Brentford
14/01/2017 15:00 Brentford v Newcastle United
21/01/2017 15:00 Wigan Athletic v Brentford
28/01/2017 15:00 Sheffield Wednesday v Brentford
31/01/2017 19:45 Brentford v Aston Villa
04/02/2017 15:00 Brentford v Brighton & Hove Albion
11/02/2017 15:00 Preston North End v Brentford
14/02/2017 19:45 Reading v Brentford
18/02/2017 15:00 Brentford v Wolverhampton Wanderers
25/02/2017 15:00 Brentford v Rotherham United
04/03/2017 15:00 Ipswich Town v Brentford
07/03/2017 19:45 Nottingham Forest v Brentford
11/03/2017 15:00 Brentford v Huddersfield Town
18/03/2017 15:00 Burton Albion v Brentford
01/04/2017 15:00 Brentford v Bristol City
04/04/2017 19:45 Brentford v Leeds United
08/04/2017 15:00 Cardiff City v Brentford
15/04/2017 15:00 Brentford v Derby County
17/04/2017 15:00 Barnsley v Brentford
22/04/2017 15:00 Brentford v Queens Park Rangers
29/04/2017 15:00 Fulham v Brentford
07/05/2017 12:00 Brentford v Blackburn Rovers

domenica 29 maggio 2016

5.000 season ticket già venduti!



La stagione si è conclusa da poco, ma la "febbre Brentford" è già alta, tra i tifosi!
Il club, infatti, ha annunciato di aver già venduto 5.000 abbonamenti per la prossima stagione. Si tratta di season ticket staccati ad un prezzo inferiore, per una promozione che si concluderà il 31/05.
I numeri sono leggermente inferiori a quelli della scorsa stagione, quando, in questo periodo, si era sfondato il muro dei 5.000; tuttavia, siamo sulla strada giusta, c'è da giurarci!

C'MON BEES!

giovedì 5 maggio 2016

Confermata la Pre-Season 2016/17

Anche quest'anno spereremo per il prossimo.
Le Bees hanno scelto la Germania come sede di ritiro estivo. Noi continueremo a sperare un giorno nell'Italia. 
Ma fino a quel momento ecco le date importanti del lavoro estivo e delle amichevoli pre Championship:

  • Venerdì 8 luglio Amichevole BRENTFORD - Boreham Wood (Away - UK) 
  • RITIRO IN GERMANIA dal 9 al 15 Luglio ( Nord/Ovest)
  • Mercoledì 13 luglio BRENTFORD - Bochum (Away ma comunque in terra tedesca)
  • Martedì 19 luglio BRENTFORD - Wycombe Wanderers (Away - UK)
  • Sabato 23 luglio BRENTFORD - 1. FC Kaiserslautern (Home)
  • Martedì 26 luglio BRENTFORD - Da definire ( Home)
  • Sabato 30 luglio - BRENTFORD - Da definire (AWAY)

domenica 1 maggio 2016

Brentford - Fulham 3-0: vittoria roboante per salutare Griffin Park




Vittoria nettissima, in un derby che, ormai, verte a favore delle Bees da qualche tempo a questa parte. Tre vittorie ed un pareggio, nelle ultime quattro partite. Segno dei tempi che cambiano (fino a qualche tempo fa, il Fulham giocava, con discreta soddisfazione, in Premier League) e di un club, il nostro, il cui peso specifico aumenta progressivamente.
La gara di ieri è stata da incorniciare. I ragazzi, guidati da un Canos scatenato, sono stati in grado di annichilire i Whites, mettendo a segno tre reti nei primi 40', e non permettendo loro di entrare mai in partita (da segnalare solo un palo colpito da McCormack sul finire del primo tempo). A voler infierire, potremmo anche sottolineare come il risultato sarebbe stato ancora più largo se Bettinelli non si fosse superato in qualche intervento d'alta scuola.
Un ottimo modo, dunque, per salutare il Griffin Park e dargli appuntamento alla prossima stagione.
Sabato prossimo, infatti, si va ad Huddersfield a giocare una gara che calerà il sipario su un campionato, per noi, tutto sommato positivo. Cosa aspettarsi dalla prossimo anno calcistico? Difficile dirlo, sarà l'estate a darci le giuste risposte. Di sicuro c'è che giocheremo, per la terza stagione di fila, in Championship, un traguardo che, solo qualche anno fa, sarebbe apparso utopico.

C'MON BEES!





Il manager Dean Smith si è, come era prevedibile, detto soddisfattissimo per la vittoria ottenuta contro il Fulham.
Queste le sue parole: "Abbiamo giocato molto bene, partendo come stessimo persalvare una casa in fiamme.
Andare sopra di due goal nei primi 8' avrebbe costituito un boost per chiunque.
Abbiamo messo in campo il giusto mix di ritmo e forza, mostrando un buon calcio, a sprazzi".

http://www.bbc.com/sport/football/36118084
http://www.brentfordfc.co.uk/news/article/dean-smith-fulham-30.04.16-3087503.aspx